Sardegna

Discovering Cagliari: la città che non ti aspetti

11 Aprile 2016

Cagliari storica città Mediterranea ricca di scorci caratteristici capaci di stupire ed emozionare

Tira un venticello fresco, la sera, su Cagliari. Lo senti che, dispettoso, ti spettina un po’ e, allo stesso tempo, quasi per farsi perdonare, ti accarezza delicatamente il viso e le braccia. La brezza primaverile soffia dalla costa e percorre le vie degli storici quartieri de La Marina e Villanova affacciati sul porto, per proseguire poi fin oltre i Bastioni, disperdendosi tra i palazzi immediatamente adagiati dietro.

Cagliari

Cagliari – Porto

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

È l’ora del crepuscolo e io, dopo una giornata di corse, mi concedo un po’ di relax sulla terrazza panoramica del B&B in cui alloggio, sorseggiando la mia tisana preferita, immancabile compagna di trasferte. Mentre assaporo quel gradevole ibrido, nato dalla mescolanza tra la mela e la cannella, osservo le navi attraccate in porto e il mare davanti, bellissimo, ispiratore. In sottofondo, il chiacchiericcio proveniente dalla sottostante via Roma, brulicante di vita, e una musica lontana, suono di fisarmonica che intona un tango malinconico.
In quel momento – e non so spiegarmi esattamente il perché – ho la percezione di quanto Cagliari esprima una forte anima Mediterranea, molto più di quanto possa a primo impatto apparire, al pari di altre città come Tunisi, Barcellona, Valencia o Palermo.

Cagliari

Centro storico

Così, sapendo di avere la mattina seguente totalmente libera, pianifico un breve tour alla scoperta delle vie e viuzze dell’antico capoluogo sardo, senza prefiggermi una meta precisa ma facendo unicamente affidamento sullo spirito del luogo.

Cagliari

Bastione di Santa Croce

A spasso per Cagliari da La Marina a Castello

Il sabato mattina mi alzo con mezzora di ritardo. Mentre faccio colazione, osservo dal balcone l’agitarsi delle palme che, impazzite, danzano al vento. Fa quasi freddo, serve la pashmina, e anche il cielo si è fatto minaccioso. Infatti piove un po’. Ma … anche questo è aprile! Aspetto dentro un bar che smetta e appena sbuca di nuovo il sole m’incammino per tra i vicoli de La Marina, direzione quartiere Castello.

Cagliari

Porta dei leoni

Le strette strade del centro storico sono animate da un multiculturalismo colorato e speziato. Mi districo tra profumi di curry, noce moscata, salsa di pomodoro e frittura mista di pesce, arrivando così alla Porta dei leoni, nobile accesso meridionale al quartiere di Castello, chiamata così per le due teste di leone incastonate sulla pietra che sovrasta l’arco. Da lì, in soli cinque minuti, mi ritrovo in Piazza Palazzo, uno dei salotti di Cagliari dove è ospitato l’antico Palazzo di Città, una volta sede del municipio e oggi Museo comunale, la Magnifica Cattedrale di Santa Maria con l’attigua torre duecentesca, il Palazzo Viceregio del Settecento e la caratteristica Chiesa Ortodossa ricca di immagini sacre.

Cagliari

Cattedrale di Santa Maria

Cagliari

Cattedrale di Santa Maria

Cagliari

Chiesa Ortodossa

Scendendo le scalinate proseguo per le piazzette e le stradine che si avvicendano e si snodano secondo strettissimi schemi labirintici sui quali si affacciano ancora i resti dei bombardamenti subiti dalla città durante la Seconda Guerra Mondiale.

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Il bastione di Santa Croce tra bellissimi portali, il Ghetto e la Torre dell’Elefante

Cagliari

Centro storico

Nel mio tragitto senza meta mi stupisco ad osservate i bellissimi portali, i terrazzini abbelliti dai fiori, la magnificenza degli storici palazzi e degli archi in pietra del quartiere di Santa Croce  che dominano l’omonimo bastione sul quale confluiscono le vie del Ghetto ebraico e l’imponente torre dell’Elefante, la seconda più alta dopo quella di San Pancrazio, e così chiamata per via del curioso elefantino scolpito sulla sua parete.

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Santa Croce

Cagliari

Bastione di Santa Croce

Ho visitato Cagliari in diverse occasioni eppure ogni volta c’è sempre qualche particolare nuovo che mi lascia a bocca aperta e con gli occhi spalancati. Per esempio non l’avevo mai percorsa col naso all’insù e questo mi ha consentito di ammirare spettacolari case signorili ed edifici d’epoca protesi verso il cielo con sporadiche incursioni di fiori e lampioni.

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Cagliari – Centro storico

Un discreto languorino mi ricorda che, tra un passo e uno scatto, si è fatto tardi. A quel punto mi ritrovo affacciato al bastione, ad osservare lo spettacolare panorama di Cagliari, mentre i tanti ristorantini alle mie spalle iniziano ad attivarsi per il pranzo con serrande che si sollevano e rumori di mise en place.  Ci sarebbero ancora una miriade di cose da scrivere su Cagliari – candidata recentemente ad essere Capitale della Cultura – sulla sua storia, su altri bellissimi quartieri che la animano e sul fatto che si sta sempre più ritagliando un ruolo importante nel panorama turistico internazionale. Nel frattempo che scruto l’orizzonte sento il telefono squillare. Tempo scaduto. Ho 15 minuti per farmi trovare alla mitica Locanda Caddeo di Via Roma per un lunch al volo e partire alla volta dell’Ogliastra. Ma questa è un’altra storia 😀 Dandovi appuntamento al prossimo jump, vi lascio con questa gallery di foto 🙂

Cagliari

Palazzo Viceregio

Cagliari

Cagliari – Bastione di Saint Remy

Cagliari

Cagliari – Antico Caffè

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Ghetto degli ebrei

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Centro storico

Cagliari

Cagliari – Centro storico

Cagliari

Panorama della città

Cagliari

Bastione di Santa Croce

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Il religioso silenzio dei Novenari bizantini in Sardegna

I Novenari campestri in Sardegna. Luoghi di pace e profondi silenzi Esistono in Sardegna luoghi incantevoli che per la…

Chiudi